Tag Archives: Vicenza

Invito a venire al Cons. Com. Rovereto (TN) Martedì 15/01/13 per discussione su Quorum Zero. Ecco le motivazioni del sindaco di Vicenza per Quorum Zero.

di Paolo Michelotto

consiglio comunale rovereto

consiglio comunale rovereto

martedì 15 gennaio 2013 in Consiglio Comunale di Rovereto si discuterà di Quorum Zero a partire dalle 19 in poi. È il secondo argomento all’ordine del giorno. Il primo, l’elezione del Vice Presidente del Cons. Comunale sembra sarà una formalità, essendo già stato designato e votato due volte nella precedente riunione, ma il regolamento chiede una terza votazione, appunto domani.

È prevista anche la mia presentazione sulle motivazioni per togliere il quorum, per un tempo max di 20 minuti. Poi uscirò dalla sala ed inizierà la discussione tra i consiglieri.

Tutti i cittadini di Rovereto che hanno a cuore la democrazia, sono invitati ad essere presenti nella saletta riservata ai cittadini, a fianco di quella del Consiglio Comunale. L’ingresso è libero e la saletta molto capiente.

Qui ci sarà la diretta video ufficiale del Consiglio Comunale, realizzata dal comune di Rovereto dalle 19 in poi.

http://www.comune.rovereto.tn.it/live

Nel frattempo a Vicenza il 09-01-13 è stato votato all’unanimità (tutti i partiti, compresi Lega, PDL, liste civiche e maggioranza Centro Sinistra) il nuovo Statuto Comunale con Quorum Zero.

Ecco quanto ha detto il sindaco Achille Variati (PD) durante la discussione.

Vicenza: approvato oggi 9-1-13 il QUORUM ZERO nei referendum comunali!!!

di Paolo Michelotto

vicenza

grande merito al gruppo di cittadini di Vicenza (Più Democrazia e Partecipazione a Vicenza) che dal 2003 chiedono migliori strumenti democratici per dare voce ai cittadini.

Allo scoccare del decimo compleanno visto che il gruppo nacque proprio nel gennaio 2003, finalmente, oggi 9 gennaio 2013, il Consiglio Comunale di Vicenza ha approvato all’unanimità il nuovo Statuto Comunale. All’unanimità i consiglieri hanno deciso finalmente di togliere il quorum dai referendum comunali. Inoltre hanno introdotto i referendum propositivi e abrogativi e quelli abbinati propositivi/abrogativi, mentre finora esisteva il solo consultivo.

È la prima grande città italiana (100.000 abitanti), l’undicesimo comune in Italia, il primo fuori dalla regione Trentino Alto Adige.

È sicuramente un segno che la sensibilità politica sta cambiando, che i consiglieri comunali di Vicenza sono aperti alle esigenze dei cittadini, ma gran parte di questo risultato è stato ottenuto grazie all’impegno di 10 anni del gruppo Più Democrazia e Partecipazione coordinato da Annamaria Macripò (a cui ho avuto l’onore di aver partecipato fino al 2006) tramite innumerevoli iniziative. Dal 2003 abbiamo sostenuto con forza l’idea del bilancio partecipativo. Nel 2005 abbiamo cominciato a pensare e a parlare e ad agire per togliere il quorum dai referendum comunali, abbiamo realizzato assemblee partecipate sull’argomento, nel 2006 abbiamo organizzato il primo referendum comunale in Italia per togliere il quorum e introdurre strumenti di democrazia migliori. Il referendum vide il successo schiacciante dei votanti, ma fu ignorato dagli amministratori di allora in quanto “debole” referendum consultivo. Poi si susseguirono assemblee pubbliche, convegni, un’iniziativa di delibera popolare, incontri con esperti, interviste agli amministratori. Il gruppo ha fatto ciò che era umanamente possibile per continuare a sollecitare gli amministratori ad attuare quanto richiesto dalla maggioranza dei cittadini. Ed infine oggi la votazione finale.

Un grande grazie anche ai consiglieri più sensibili che hanno aiutato in questo percorso e ce ne sono stati.

Certo non è ancora un testo ottimale come quello delle città svizzere o californiane. C’è l’obbligo di abbinare i referendum comunali alle votazioni nazionali e regionali. E se non ci sono per 3 anni, si deve aspettare 3 anni con pazienza. Ci sono un sacco di argomenti su cui i cittadini non possono utilizzare i referendum. C’è una definizione fumosa di questi argomenti su cui il comitato dei garanti di nomina del consiglio comunale potrà esercitare ampia discrezione. C’è l’enorme numero di firme autenticate (5000) da raccogliere (per dei cittadini questo è davvero un numero enorme. Ho partecipato alla raccolta nel 2005 – 2006 e so quanto sia difficile. Non è come per i partiti organizzati che se le auto autenticano.)

10 anni sono tanti nella vita delle persone e danno l’idea della lentezza con cui questi strumenti possono essere ottenuti. Tanta fatica e tanto tempo e tanta pazienza. L’importante è non perdere la speranza e continuare. Ma questa non è una caratteristica solo italiana.  I decenni sono stati necessari anche in Svizzera, in California, in Germania per affermare questi strumenti.

Ma comunque, con tutti i suoi limiti, un enorme passo in avanti. E un esempio per tutta Italia!

Che spero sia presto seguito dalla mia città Rovereto dove si discuterà dello stesso argomento martedì 15 gennaio 2013 in Consiglio Comunale.

Qui riporto il testo del nuovo statuto che riguarda i referendum:

CAPO IV IL REFERENDUM Continue reading

Quorum zero in Cons. Com. di Rovereto (TN) martedì 15/01/2013 (probabilmente) intanto a Vicenza…

di Paolo Michelotto

seme democrazia diretta

oggi il capogruppo dei Verdi in Cons. Com. Maurizio Previdi, mi ha confermato che nella riunione dei capigruppo di ieri sera, è stato deciso di discutere della proposta di atto amministrativo di iniziativa popolare Quorum Zero, martedì prossimo 15 gennaio 2013.

Finora non mi è arrivata ancora nessuna comunicazione ufficiale, appena la riceverò la metterò online.

Intanto una buona notizia per cominciare l’anno. Probabilmente stasera o massimo domani sera, a Vicenza verrà completata la discussione iniziata ieri sull’approvazione del nuovo statuto comunale che prevede Quorum Zero.

Si prevede un voto a favore perchè anche il sindaco Achille Variati (del Partito Democratico) si è espresso a favore del principio di togliere il quorum. Sarebbe la prima grande città con quorum zero in Italia, la prima al di fuori della regione Trentino Alto Adige e la 11^ tra tutte.

Nei prossimi giorni aggiornamenti sulla votazione e sui contenuti!

Raccolta firme ‘Quorum Zero’: un’esperienza umana e (super) eroica

di Annamaria Macripò

Questa volta è d’uopo partire dalla fine, ovvero dai ringraziamenti.

Eh, sì, perché non si possono non ringraziare le 52.680 persone, cittadini italiani, che ci hanno messo la firma, in calce alla nostra proposta di legge di iniziativa popolare.

E chi ha fatto banchetti in giro per l’Italia sa che quelle firme sono ‘pesanti’ e ‘pensanti’, in quanto donate da gente consapevole, che credeva in ciò per cui ha firmato, che sa o ha scoperto cosa vuol dire democrazia diretta, che ha fatto lo sforzo di ascoltarci mentre snocciolavamo i numerosi articoli di una proposta quanto mai elaborata e quindi per niente populista, che si sono entusiasmati all’idea di un possibile miglioramento dell’attuale democrazia rappresentativa tramite l’introduzione di strumenti di partecipazionee di democrazia diretta più forti e attivi che consentirebbero al popolo stesso di legiferare (come previsto, ma mai attuato, dalla Costituzione).

E come non ringraziare chi ha permesso con la propria presenza, regalandoci un po’ del proprio tempo, l’autenticazione delle suddette firme ai numerosi banchetti, quasi sempre durante il fine settimana, quindi rinunciando a un po’ del proprio tempo libero (ma tant’è, questa è la follia di una legge che ancora una volta svilisce l’iniziativa del cittadino rendendogli l’impresa ardua e piena di ostacoli); quindi un grazie agli autenticatori, figura quanto mai preziosa (nonché indispensabile) per il raggiungimento del nostro obiettivo.

Continue reading

Seconda giornata nazionale di raccolta firme per ‘Quorum Zero e Più Democrazia

di Annamaria Macripò

Con un’alternanza schizofrenica e del tutto imprevedibile di sole e pioggia, pioggia e sole, a Vicenza, nel corso della giornata di sabato abbiamo raccolto una settantina di firme.

Anche a Vicenza 101 firme… sarà un numero fortunato?!

di Annamaria Macripò

Ieri a Vicenza il cielo è stato clemente e, pur rimanendo nuvoloso, non ci ha regalato gocce di pioggia, permettendoci di raccogliere le firme in tranquillità per tutta la giornata.

Molti i dubbi sul quorum, molti gli sfoghi di cittadini delusi, molti i  “tanto non serve a niente”… ma altrettanto numerose le persone che si avvicinavano al banchetto incuriosite, altre già informate, altre ancora convinte già solo dal titolo dell’iniziativa.

Era solo la prima giornata… molte seguiranno e le firme si moltiplicheranno.

Buona continuazione a tutti!

 

 

Presentazione ‘Quorum Zero e Più Democrazia’ in primo piano sul settimanale locale Vicenza Più

di Annamaria Macripò

Iniziativa Quorum Zero e Più Democrazia

Il Comitato Più Democrazia e Partecipazione, coerente con il proprio percorso di diffusione di nuovi strumenti di Democrazia Diretta, ha partecipato attivamente alla costruzione del testo della Proposta di legge di iniziativa popolare ‘Quorum Zero e Più Democrazia’, che presentiamo in questa sede, in collaborazione con numerosi altri gruppi e associazioni, sparsi sul territorio nazionale, che in occasione della Prima Settimana della Democrazia Diretta, svoltasi l’anno scorso, hanno creato una fitta rete i cui scambi hanno portato a questo primo grande risultato.

Questa proposta di legge si pone come obiettivo di modificare alcuni articoli della Costituzione italiana al fine di migliorare l’utilizzo e la pratica degli strumenti di Democrazia Diretta già esistenti e di introdurne di nuovi.
Non si tratta di strumenti inventati ex novo bensì di diritti esistenti in altri paesi come la Svizzera e la California, dove sono utilizzati da oltre un secolo e mezzo. L’obiettivo dunque è quello di migliorare il funzionamento della democrazia italiana affiancando alla democrazia rappresentativa attuale strumenti che diano la possibilità ai cittadini di far sentire la propria voce e di prendere decisioni che riguardano la cosa pubblica, ovvero applicare la democrazia deliberativa, nell’ottica di riavvicinare i cittadini alla politica.

Continue reading

Conferenza stampa presentazione ‘Quorum Zero e Più Democrazia’ a Vicenza

di Annamaria Macripò

Conferenza stampa del 9 marzo 2012

A Vicenza i media parlano di noi

di Annamaria Macripò

 

 

L’Islanda in bottiglia

Pubblichiamo un intervento del Comitato Più Democrazia e Partecipazione di Vicenza riguardante una proposta di legge popolare, illustrata nella sintesi riportatata in basso.

Chi c’è dietro una proposta di legge di iniziativa popolare? Lo dice la parola stessa, c’è il popolo, la gente, la cittadinanza o meglio un gruppo di cittadini che decide di utilizzare uno dei pochi strumenti di democrazia diretta (del popolo, appunto) previsti dalla nostra Costituzione per lanciare un segnale a chi ci governa; segnale che può essere di malcontento riguardo a una certa situazione non affrontata dai legislatori o semplicemente per proporre un’idea che agli stessi amministratori per un motivo o per un altro è sfuggita.
Di fatto la proposta di legge di iniziativa popolare è uno strumento debole e ben ne sono consapevoli i numerosi presentatori di questo genere di iniziativa che nonostante una copiosa raccolta di firme a sostegno non hanno avuto la possibilità di vedere la loro proposta discussa in Parlamento. Dal ‘48 a oggi sono stati presentati circa 70 progetti di legge di iniziativa popolare e solo in pochissimi casi sono stati discussi dalle Camere. Ma allora perché insistere con questo strumento e cosa differenzia questa proposta dalle altre? Continue reading

Anche a Vicenza si può finalmente firmare per ‘Quorum Zero e Più Democrazia’!

di Annamaria Macripò

Ieri sono stati vidimati i moduli di raccolta firme dalla segreteria del Comune.Oggi quindi può iniziare ufficialmente la raccolta delle firme. A breve saranno indicate le date dei banchetti organizzati in città. Quindi, per il momento, chi desiderasse ardentemente firmare, può recarsi presso lo sportello Relazioni con il Pubblico del Comune, in Palazzo Trissino, Corso Palladio, aperto con i seguenti orari:

dal lunedì al venerdì 9:00 – 12:30 – martedì e giovedì 17:00 – 18:30

Buona firma a tutti!