Riassunto incontro Skype

Riassunto ritrovo online:

10 maggio 2013 – Skype – inizio ore 21:00

- condividere con il gruppo mail la presentazione che verrà proposta alla conferenza stampa (Presentazione QUORUM ZERO); chi può proponga un’introduzione adatta, visto che la presentazione è solo sui punti della proposta;
- accertare luogo e ora, per poter invitare giornali, parlamentari, chiunque di interessato all’argomento…
- contattare i parlamentari che a suo tempo avevano firmato altre proposte sulla democrazia diretta (es: proposta Peterlini);
- risentirsi la settimana prossima (lunedì o martedì, appena si saprà ora e luogo);
- i membri del comitato si accertino di poter intervenire durante la presentazione.

Presenti: Gianni, Leonello, Matteo, Emanuele, Dario, Bruno

termine ore 22:10

Decidere lo stipendio dei Parlamentari m5s: sarebbe l’occasione per un grande atto di democrazia

di Paolo Michelotto

democrazia diretta

oggi Beppe Grillo ha fatto un post dedicato allo stipendio dei parlamentari m5s.
Penso che la soluzione sarebbe molto semplice, ma efficace, far decidere ai cittadini.
Ecco il commento che ho inserito all’articolo sul blog di Beppe Grillo:

Sarebbe uno splendido atto di democrazia far decidere agli elettori lo stipendio dei propri dipendenti.

Potresti fare così. Metti una lista di 10 possibilità crescenti ci cifre nette che gli eletti possono tenere e tutto il resto restituire. Ad esempio.

1 – 1000
2 – 2000
3 – 3000
4 – 4000
5 – 5000
6 – 6000
7 – 7000
8 – 8000
9 – 9000
10 – 10000

Dai la possibilità di votare a tre gruppi di persone:

1. a chi si è certificato prima del 31-12-12

2. a chi si è certificato dopo il 31-12-12

3. a tutti coloro che accedono al sito, come per un normale sondaggio.

È possibile, perchè avete già utilizzato il sistema 1 e 3 e il 2 è solo una estensione dell’1

Utilizzi il sistema di votazione Schulze che puoi leggere qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/Metodo_Schulze

Che è il sistema più intelligente per votare, perchè nella realtà abbiamo tutti una scala di preferenze e quasi mai una scelta univoca. E questo sistema fa prendere la decisione più apprezzata dalla media dei votanti.

Dopo un giorno di votazioni hai:

1. cosa desiderano gli iscritti più vecchi
2. cosa desiderano i nuovi iscritti
3. cosa vogliono i normali utenti del sito, non iscritti.

Così permetti a tutti i cittadini che lo desiderino di votare, verifichi se ci sono differenze tra una categoria e l’altra, fai decidere alla gente.

Così alla fine non decide Grillo e Casaleggio (e si mette fine a questa immagine di partito diretto da 2 persone), non decidono gli eletti (che hanno un enorme conflitto d’interessi sull’argomento), decidono i cittadini che normalmente non possono mai decidere niente. E date soddisfazione a chi vi ha votato.

E tutti fanno bella figura e nessuno può protestare.

Ovvio, per evitare possibili polemiche e recriminazioni a posteriori, tutta la votazione dovrebbe essere realizzata in maniera trasparente e i risultati visibili in tempo reale man mano che si ottengono. Meglio se fosse realizzato da un’azienda esterna ed addirittura non italiana.

P.S. questa proposta è anche contenuta nella proposta di legge di iniziativa popolare “Quorum Zero e Più Democrazia” depositata in parlamento il 24 agosto 2012 e che sarà discussa in Commissione Affari Istituzionali della Camera, venerdì 17 maggio 2013.

Qui la sintesi e qui il testo completo della iniziativa “Quorum Zero e Più Democrazia”

conferenza quorum zero a Roma il 17 maggio in mattinata

Si terrà a Roma il 17 maggio 2013 in mattinata la conferenza stampa di presentazione di QUORUMZERO . Per ora quelli del comitato che verranno a Roma  sono in tre : Dario Rinco, Emanuele Sarto ed io, Gianni Ceri.
La iniziativa sarà appunto presentata tramite la ns.  presenza e sia con la presenza di senatori e deputati del m5s, visto che verrà presentata in entrambi i rami del Parlamento . Ribadisco che verrà presentata integra, così come si trova nei cassetti dell’armadio in cui è stata depositata dai 52680 cittadini sottoscrittori, e senza alcuna modifica o “impossessamento”, se mi passate il termine.
Per l’ora esatta, e per il luogo, lo comunicherò appena saputo.

QUORUM ZERO: CONFERENZA STAMPA A ROMA ENTRO MAGGIO

I parlamentari del M5s indicono una conferenza stampa a Roma , si pensa entro maggio, per presentare l’iniziativa QZ  al parlamento e hanno chiesto la presenza di 3-4 persone tra i promotori dell’  iniziativa di legge per partecipare alla suddetta conferenza stampa. Paolo Michelotto ed io abbiamo già offerto la nostra disponibilità, ma la data non è stata ancora decisa. Chi si vuole unire alla trasferta romana? Se saremo in tanti estrarremo a sorte chi poi sarà a rispondere ad eventuali domande.
La logistica dovrebbe essere così: alle 9.00 circa ritrovo , poi conferenza stampa e poi pranzo. Per il primo pomeriggio tutto sarà concluso.
Il tutto dovrebbe svolgersi entro la fine di maggio, può darsi anche nel breve o brevissimo. Appena mi comunicheranno il tutto, sarete avvertiti. Intanto , se volete partecipare alla trasferta, mettete qui , nei commenti la vs disponibilità, sempre restando che magari il tempo per sapere l’esatto giorno potrà essere anche molto breve. Speriamo che tutto proceda per il meglio! Un caro saluto a tutti!

Quorum 30 a Trento

Il 23 aprile il Cons Comunale di Trento ha deliberato la sua controproposta, dopo aver bocciato la nostra il 5 dic 2012. Il risultato non ci soddisfa, ovviamente, ma almeno qualcosa abbiamo ottenuto….
Ricordo comunque che i referendum, nel nostro comune, non sono vincolanti, e quindi da lì deve ripartire la nostra lotta. Altrimenti è aria fritta:
Dobbiamo muoverci per ottenere adesso la  deliberazione per far sì che i referendum siano vincolanti.
qui il link della cronaca della controproposta:
http://quorumzerotrento.wordpress.com/2013/04/25/quorum-30-a-trento-un-passo-avanti/

17 aprile 2013 – Sesto S.G. (Milano) – l’Associazione risponde al Sindaco

di Dario Rinco.

L’associazione Più Democrazia a Sesto S.G., dopo aver analizzato il riscontro alla proposta di iniziativa popolare “quorum zero e più democrazia” del giorno 8 aprile 2013 del Sindaco, ha elaborato il seguente TESTO di risposta.

Venerdì 19 aprile è indetta una conferenza stampa per illustrare la proposta di iniziativa popolare, il riscontro del sindaco e le dichiarazioni dei capigruppo partecipanti alla 1a commissione consiliare del 20 marzo 2013.

I cittadini sono invitati il 19 aprile 2013 alle ore 10:45 presso la sala del triangolo dell’oratorio Resurrezione di via Pisa 37 a Sesto S.G.

09/04/2013 – Sesto S.G. (Milano) – Risposta del sindaco al “quorum zero”

di Dario Rinco.

Oggi abbiamo ricevuto la risposta alla proposta di iniziativa popolare “quorum zero e più democrazia” depositata il 18 gennaio 2013.

Il testo completo lo trovate qui.

L’associazione sta valutando l’opportunità di indire una conferenza stampa per far conoscere la nostra posizione a tutti i cittadini.

Aspettiamo anche i vostri commenti.

votate per il sondaggio quorumzero, grazie!

Chi ci aiuta con un click? In fondo all’articolo c’è un sondaggio sul quorum! Grazie!
http://lavocedeltrentino.it/index.php/cronaca/oggi-in-primo-piano/2672-quorum-zero-piu-democrazia-in-trentino-supera-le-5-000-le-adesioni

9/11/2012 Milano è partita la petizione per quorum a zero e più democrazia

di Dario Rinco.

Ricevo da Roberto Innocenti e da Vincenzo Barbarulli il seguente testo:

Da Novembre 2012 il Partito Umanista ha iniziato la raccolta firme per l’introduzione nello statuto e nel regolamento del comune di Milano del referendum deliberativo, confermativo e abrogativo senza quorum e di agevolazioni per la raccolta delle firme.

La raccolta firme è ancora in corso, per i residenti a Milano è possibile avere maggiori info e scaricare i moduli per firmare e/o far firmare a questo indirizzo

Intervista a Michele Ainis – Meno lobbies e più democrazia

di Dario Rinco.

Una bella testimonianza a supporto delle nostre proposte.

L’intervista è consultabile qui.

Riunione on-line di Venerdì 8 febbraio 2013

Riunione 20130208

Verbalino Venerdì, 8 febbraio 2013 ore 21:30
Quorum Zero e Più Democrazia,  riunione skype

Partecipanti: Gianni Ceri, Matteo Rigotti, Lisa Gandini, Pasquale Allegro, Alessandro Calderan, Fabio Zancan, Giacomo Sansoni.

Ordine del Giorno:
- Primi passi nei comuni
- Presentare Quorum Zero e Più Democrazia ai candidati
- Obiettivi futuri e strumenti da adottare per raggiungere gli obiettivi

La volontà di quest’anno è di ripetere l’iniziativa nazionale nei Comuni italiani, cercando la collaborazione di cittadini interessati ad implementare la democrazia diretta nei propri territori. Le persone tra di noi più esperte e volenterose potranno prestare il loro aiuto per individuare le strategie d’intervento. Continue reading

Quorum zero: a Rovereto i Consiglieri Comunali dicono NO – intanto nella provincia di Trento…

di Paolo Michelotto

qui gli articoli dei giornali che Matteo Rigotti mi ha gentilmente mandato i giorni successivi la “cassatura”. Clicca sopra per leggerli grandi.
Segue il video del momento della votazione, l’articolo scritto da Matteo Rigotti che ben riassume quello che è successo, ma anche una speranza per la provincia di Trento. Una dei candidati presidenti (forse quella con maggiori chances di elezione) si è espressa a favore di quorum zero. E tutta la sua vita pubblica testimonia che le sue convinzioni sono queste. Le elezioni sono nel 2013.

l'adige 12-01-2013

l'adige 12-01-2013

Continue reading

18/01/2013 – Sesto S.G. (Milano) – Proposta di iniziativa popolare

di Dario Rinco.

Dopo la fase di raccolta firme (vedi articolo del 11/12/2012 qui), venerdì 18 gennaio 2013 l’associazione “Più democrazia a Sesto San Giovanni” ha provveduto a depositare l’iniziativa popolare “quorum zero e più democrazia” che tende a migliorare lo statuto del comune per quanto riguarda la partecipazione popolare.

Maggiori dettagli qui

Iniziative per far conoscere “Quorum Zero e Più Democrazia”

Sul gruppo Facebook dell’iniziativa “Quorum Zero e Più Democrazia” sono ormai tante le piccole iniziative in corso per raggiungere altri cittadini con i contenuti proposti.

INIZIATIVA  “A” – (Agenda Monti)

Tra le varie iniziative in corso per dare visibilità alla proposta di legge di iniziativa popolare per migliorare gli strumenti di democrazia diretta c’è la possibilità di renderla visibile anche sul sito della cosiddetta “agenda Monti” (vai alla pagina per sostenere “Quorum Zero e Più Democrazia”).
Il sito è in questi giorni molto visitato e sarebbe un peccato non approfittare di questa piattaforma. Riuscire a portare la proposta in prima pagina sarebbe una notevole occasione per farla conoscere (a costo zero) a qualche persona in più! Perchè non provare? Grazie dell’aiuto che ci diamo!

Come fare:
Cliccate su “accedi” o “partecipa” e fate il login tramite il vostro account Facebook o indirizzo mail. Dovrete completare il profilo inserendo 2 semplici righe di “presentazione” e la vostra città. La foto è opzionale. Solo dopo apparirà il tasto “vota la proposta” sotto il totale delle visite! (vai alla pagina per sostenere “Quorum Zero e Più Democrazia”). Continue reading

niente quorum zero a Rovereto, ma la giunta si impegna a…

di Paolo Michelotto

oggi non era permesso fare i video. Stamattina la segreteria comunale mi aveva mandato questo messaggio:

Con riferimento alla seduta del Consiglio comunale di questa sera, su indicazione della Presidente del consiglio, concordata in sede di Conferenza dei capigruppo, Le comunico che per la presentazione della proposta di iniziativa popolare “Quorum Zero”, inserita all’ordine del giorno della seduta, Le sarà concesso un intervento di un quarto d’ora, comprendendo anche l’eventuale supporto della proiezione video. Come già a Lei peraltro comunicato precedentemente dalla Presidente del Consiglio, va esclusa la registrazione dell’intervista al sindaco di Villalagarina.

La Presidente segnala infine che, come comunicato ai Capigruppo nella seduta di martedì scorso, in vista dello svolgimento delle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013 e in relazione a quanto previsto dalla circolare del Ministero dell’interno n. 2/2013 di data 4 gennaio 2013 – “Divieto per le pubbliche amministrazioni di svolgere attività di comunicazione” (art. 9 comma 1, legge 22 febbraio 2000, n. 28), nel periodo decorrente dalla data di convocazione dei comizi elettorali e fino alla conclusione delle operazioni di voto, sarà temporaneamente sospesa la messa in onda della registrazione audio e video delle sedute del Consiglio comunale nell’apposita sezione del sito internet del Comune.

Questa la presentazione che ho fatto in 15 minuti:

presentazionequorum 15-01-13

Questo è i video con l’intervento dei 3 sindaci che hanno tolto il quorum nelle loro città, che non mi è stato permesso di far vedere.

Alla fine della serata il consiglio comunale ha bocciato a grande maggioranza (tranne Mauro Previdi, Ciro D’antuono e credo altri 3 consiglieri) l’iniziativa quorum zero, con l’impegno da parte della giunta di ripresentare nel prossimo futuro una proposta che contenga 3 punti sui 5 avanzati dai cittadini.

In particolare sono stati bocciati i punti:

a. quorum zero nei referendum comunali

b. numero di firme dal 5% al 2% (come nel 2009)

Sembra che ci sia l’impegno da parte della giunta di presentare una proposta che contenga questi punti

c. invio dell’opuscolo informativo a tutte le famiglie come in Svizzera

d. abbinamento dei referendum comunali alle votazioni nazionali ed europee

e. rendere vincolante referendum propositivo

Sui tempi si parla di un futuro prossimo.

Nei prossimi giorni maggiori dettagli. I consiglieri di Rovereto hanno sprecato una splendida occasione per migliorare la democrazia nella loro città.

diretta video dal Consiglio Comunale di Rovereto

di Paolo Michelotto

il martedì 15 gennaio 2013 al momento dell’inizio della discussione del Quorum Zero, probabilmente dalle 19.30 in poi farò la diretta web (se ci sarà rete) dal Consiglio Comunale di Rovereto.



Live video from your iPhone using Ustream

Invito a venire al Cons. Com. Rovereto (TN) Martedì 15/01/13 per discussione su Quorum Zero. Ecco le motivazioni del sindaco di Vicenza per Quorum Zero.

di Paolo Michelotto

consiglio comunale rovereto

consiglio comunale rovereto

martedì 15 gennaio 2013 in Consiglio Comunale di Rovereto si discuterà di Quorum Zero a partire dalle 19 in poi. È il secondo argomento all’ordine del giorno. Il primo, l’elezione del Vice Presidente del Cons. Comunale sembra sarà una formalità, essendo già stato designato e votato due volte nella precedente riunione, ma il regolamento chiede una terza votazione, appunto domani.

È prevista anche la mia presentazione sulle motivazioni per togliere il quorum, per un tempo max di 20 minuti. Poi uscirò dalla sala ed inizierà la discussione tra i consiglieri.

Tutti i cittadini di Rovereto che hanno a cuore la democrazia, sono invitati ad essere presenti nella saletta riservata ai cittadini, a fianco di quella del Consiglio Comunale. L’ingresso è libero e la saletta molto capiente.

Qui ci sarà la diretta video ufficiale del Consiglio Comunale, realizzata dal comune di Rovereto dalle 19 in poi.

http://www.comune.rovereto.tn.it/live

Nel frattempo a Vicenza il 09-01-13 è stato votato all’unanimità (tutti i partiti, compresi Lega, PDL, liste civiche e maggioranza Centro Sinistra) il nuovo Statuto Comunale con Quorum Zero.

Ecco quanto ha detto il sindaco Achille Variati (PD) durante la discussione.

Martedì 15/01/2013 il Cons. Com. di Rovereto discute di QUORUM ZERO. È ufficiale. Il video del sindaco di Lagundo sul Quorum Zero

di Paolo Michelotto

È arrivata oggi la convocazione ufficiale. Martedì 15 gennaio 2013 a partire dalle ore 19 in Cons. Comunale di Rovereto si parlerà di Quorum Zero. Sarà il secondo tema dopo l’elezione del Vice Presidente del Cons. Com. ma pare che sarà una formalità.

convocazione consiglio 15 gennaio-1

convocazione consiglio 15 gennaio-1

Qui la convocazione in pdf:

convocazione consiglio 15 gennaio

Qui cosa dice il sindaco di Lagundo (BZ) Ulrich Gamper della SVP sul fatto che il suo comune ha tolto il quorum a fine settembre 2012

Vicenza: approvato oggi 9-1-13 il QUORUM ZERO nei referendum comunali!!!

di Paolo Michelotto

vicenza

grande merito al gruppo di cittadini di Vicenza (Più Democrazia e Partecipazione a Vicenza) che dal 2003 chiedono migliori strumenti democratici per dare voce ai cittadini.

Allo scoccare del decimo compleanno visto che il gruppo nacque proprio nel gennaio 2003, finalmente, oggi 9 gennaio 2013, il Consiglio Comunale di Vicenza ha approvato all’unanimità il nuovo Statuto Comunale. All’unanimità i consiglieri hanno deciso finalmente di togliere il quorum dai referendum comunali. Inoltre hanno introdotto i referendum propositivi e abrogativi e quelli abbinati propositivi/abrogativi, mentre finora esisteva il solo consultivo.

È la prima grande città italiana (100.000 abitanti), l’undicesimo comune in Italia, il primo fuori dalla regione Trentino Alto Adige.

È sicuramente un segno che la sensibilità politica sta cambiando, che i consiglieri comunali di Vicenza sono aperti alle esigenze dei cittadini, ma gran parte di questo risultato è stato ottenuto grazie all’impegno di 10 anni del gruppo Più Democrazia e Partecipazione coordinato da Annamaria Macripò (a cui ho avuto l’onore di aver partecipato fino al 2006) tramite innumerevoli iniziative. Dal 2003 abbiamo sostenuto con forza l’idea del bilancio partecipativo. Nel 2005 abbiamo cominciato a pensare e a parlare e ad agire per togliere il quorum dai referendum comunali, abbiamo realizzato assemblee partecipate sull’argomento, nel 2006 abbiamo organizzato il primo referendum comunale in Italia per togliere il quorum e introdurre strumenti di democrazia migliori. Il referendum vide il successo schiacciante dei votanti, ma fu ignorato dagli amministratori di allora in quanto “debole” referendum consultivo. Poi si susseguirono assemblee pubbliche, convegni, un’iniziativa di delibera popolare, incontri con esperti, interviste agli amministratori. Il gruppo ha fatto ciò che era umanamente possibile per continuare a sollecitare gli amministratori ad attuare quanto richiesto dalla maggioranza dei cittadini. Ed infine oggi la votazione finale.

Un grande grazie anche ai consiglieri più sensibili che hanno aiutato in questo percorso e ce ne sono stati.

Certo non è ancora un testo ottimale come quello delle città svizzere o californiane. C’è l’obbligo di abbinare i referendum comunali alle votazioni nazionali e regionali. E se non ci sono per 3 anni, si deve aspettare 3 anni con pazienza. Ci sono un sacco di argomenti su cui i cittadini non possono utilizzare i referendum. C’è una definizione fumosa di questi argomenti su cui il comitato dei garanti di nomina del consiglio comunale potrà esercitare ampia discrezione. C’è l’enorme numero di firme autenticate (5000) da raccogliere (per dei cittadini questo è davvero un numero enorme. Ho partecipato alla raccolta nel 2005 – 2006 e so quanto sia difficile. Non è come per i partiti organizzati che se le auto autenticano.)

10 anni sono tanti nella vita delle persone e danno l’idea della lentezza con cui questi strumenti possono essere ottenuti. Tanta fatica e tanto tempo e tanta pazienza. L’importante è non perdere la speranza e continuare. Ma questa non è una caratteristica solo italiana.  I decenni sono stati necessari anche in Svizzera, in California, in Germania per affermare questi strumenti.

Ma comunque, con tutti i suoi limiti, un enorme passo in avanti. E un esempio per tutta Italia!

Che spero sia presto seguito dalla mia città Rovereto dove si discuterà dello stesso argomento martedì 15 gennaio 2013 in Consiglio Comunale.

Qui riporto il testo del nuovo statuto che riguarda i referendum:

CAPO IV IL REFERENDUM Continue reading

Quorum zero in Cons. Com. di Rovereto (TN) martedì 15/01/2013 (probabilmente) intanto a Vicenza…

di Paolo Michelotto

seme democrazia diretta

oggi il capogruppo dei Verdi in Cons. Com. Maurizio Previdi, mi ha confermato che nella riunione dei capigruppo di ieri sera, è stato deciso di discutere della proposta di atto amministrativo di iniziativa popolare Quorum Zero, martedì prossimo 15 gennaio 2013.

Finora non mi è arrivata ancora nessuna comunicazione ufficiale, appena la riceverò la metterò online.

Intanto una buona notizia per cominciare l’anno. Probabilmente stasera o massimo domani sera, a Vicenza verrà completata la discussione iniziata ieri sull’approvazione del nuovo statuto comunale che prevede Quorum Zero.

Si prevede un voto a favore perchè anche il sindaco Achille Variati (del Partito Democratico) si è espresso a favore del principio di togliere il quorum. Sarebbe la prima grande città con quorum zero in Italia, la prima al di fuori della regione Trentino Alto Adige e la 11^ tra tutte.

Nei prossimi giorni aggiornamenti sulla votazione e sui contenuti!