09/04/2013 – Sesto S.G. (Milano) – Risposta del sindaco al “quorum zero”

di Dario Rinco.

Oggi abbiamo ricevuto la risposta alla proposta di iniziativa popolare “quorum zero e più democrazia” depositata il 18 gennaio 2013.

Il testo completo lo trovate qui.

L’associazione sta valutando l’opportunità di indire una conferenza stampa per far conoscere la nostra posizione a tutti i cittadini.

Aspettiamo anche i vostri commenti.

2 Responses to 09/04/2013 – Sesto S.G. (Milano) – Risposta del sindaco al “quorum zero”

  1. Sarebbero tanti i commenti da fare se dovesse fare una disamina di tutti i punti esposti dalla prima cittadina di Sesto San Giovanni, ma per sintesi ne faccio soltanto due in punti di non poca importanza, a mio avviso:
    1) L’indisponibilità finanziaria è un pretesto che viene spesso usato da parecchio tempo ed in qualsiasi campo (specie su quello sociale) e si tralascia il fatto che le amministrazioni hanno palesato sprechi ed opere inutili e incompiute in senso trasversale ed in tutta la penisola. La democrazia diretta ha ampiamente dimostrato, secondo dati statistici e testimonianze di persone adeguatamente qualificate e competenti, che l’economia è più florida, gli sprechi più contenuti e i servizi alla popolazione sono migliori (nel rapporto qualità/costo).
    2) La prima cittadina nella risposta sembra condividere tante cose e sembra anche favorevole ad abbassare i limiti all’esercizio della partecipazione popolare, ma non si impegna a proporre quanto dice di condividere al consiglio comunale (almeno non mi pare di aver letto nulla al riguardo). Diciamo che secondo un vecchio detto che dice : “piuttosto di niente è meglio piuttosto”, sarebbe comunque significativo un abbassamento delle firme richieste per indire referendum, ed anche un abbassamento del quorum … ma, come ripeto, mi pare che tutto ciò sia un’opinione espressa dalla prima cittadina sestese, il che lascia il tempo che trova. Complimento a l vostro impegno ed al vostro lavoro comunque.

  2. Caro Dario,
    questa è la classica risposta che hanno dato anche a noi qui a Trento, bocciando l’iniziativa e facendo una controproposta con quorum al 30% e aumento delle firme al 5% (dal 2% com’era)….
    Qui ( http://quorumzerotrento.wordpress.com/2013/02/27/73-lettere-di-osservazioni-sulla-modifica-dei-referendum-2/ )puoi trovare le lettere di opposizione che abbiamo fatto per osservazioni sulla loro controproposta, visto che si poteva farle. Nelle prossime settimane il cons comunale dovrebbe approvare la loro pessima controproposta, ma noi daremo ancora battaglia.
    Tutto il mondo è paese, ovvero, come dice Bruno Aprile, tutti i rappresentanti eletti discendono dalla stessa madre …. http://brunoaprile.blogspot.it/2013/03/amministratori-comunali-figli-della.html
    ciao

    Gianni

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>