2 giugno – Terza giornata nazionale di raccolta firme per “Quorum Zero e Più Democrazia”

di Annamaria Macripò

Comunicato per il 2 giugno

Quasi tutti sanno che il 2 giugno si festeggia la nascita della Repubblica Italiana. In molti meno sanno che questa forma di governo è stata scelta attraverso un referendum senza quorum.

Proprio in questa giornata simbolica il comitato di cittadini promotore di “Quorum Zero e Più Democrazia”, proposta di legge di iniziativa popolare, ha fissato la terza giornata nazionale di raccolta delle firme in sostegno dell’iniziativa.

La proposta di legge popolare, fatta cioè da cittadini, ha come obiettivo l’eliminazione del quorum dai referendum e l’introduzione di strumenti di democrazia diretta in Italia. Tra questi strumenti, già utilizzati da decenni con successo in altri stati del mondo, ricordiamo i referendum propositivi, i referendum confermativi, referendum obbligatori in alcune circostanze (modifiche della Costituzione, trattati che trasferiscono la sovranità nazionale, argomenti per i quali gli eletti sono in conflitto di interessi…), possibilità di revoca degli eletti e molti altri consultabili sul sito dell’iniziativa www.quorumzerepiudemocrazia.it.

Tutta la proposta è improntata a consegnare nelle mani dei cittadini gli strumenti per poter effettivamente decidere della “cosa pubblica” e garantire un adeguato controllo sugli eletti. Nei Paesi dove queste proposte sono già realtà questo si traduce in scelte più condivise, maggiore trasparenza degli eletti, maggior senso civico della popolazione, controllo effettivo dei cittadini sul governo ed una più equa distribuzione del potere politico.

Per poter presentare questa proposta di legge in Parlamento il comitato promotore dovrà raccogliere almeno 50.000 firme. Il 2 giugno si terranno contemporaneamente in tutta Italia banchetti di raccolta firme e di presentazione dell’iniziativa. Molti sono i cittadini che non conoscono gli strumenti di democrazia diretta e sarà quindi anche un’occasione per informare la popolazione e invogliare ad un maggiore spirito civico.

Al momento non si sono ancora raggiunte le firme necessarie per poter presentare questa proposta, ma rimangono altri 45 giorni di tempo, nei quali si potrà sottoscrivere nei propri comuni o in altri banchetti nelle proprie città.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>