Sesto San Giovanni – 101 firme e ……….

di Dario Rinco.

Dopo la positiva esperienza del 31 marzo a Milano, nei pressi della fiera “Fà la cosa giusta”, abbiamo pensato di migliorare la comunicazione aggiungendo al cartello “Firma anche tu” due cartine geografiche che illustrano bene in quali stati esista il quorum 50%+1 nel referendum e gli stati dove non esista il quorum. Le immagini sono reperibili dalla presentazione che Paolo usa abitualmente nelle presentazioni de “La parola ai cittadini”.

Senza dubbio ci sono state di aiuto nel raccogliere le 101 firme, prima che un violento scroscio di pioggia ci facesse scappare velocemente per mettere in salvo i preziosi moduli raccolta firme, e ci hanno permesso di attirare l’attenzione dei passanti.Da rilevare un fatto curioso e in qualche modo divertente. Arrivati alle ore 9:10, in ritardo sul previsto programma che qualche testata locale aveva pubblicato venerdì, abbiamo trovato una signora che, saputo del banchetto, ha voluto firmare ancor prima che finissimo di allestire il gazebo e quasi ci siamo dovuti scusare per il ritardo. Per fortuna il certificatore era già presente e questo ci ha permesso di iniziare bene la giornata.

La nostra squadra si è ben organizzata e ha saputo conciliare i propri impegni familiari con l’attività di raccolta firme. Nell’arco della giornata Valeria, Gino, Dario S., Claudio, Danilo, Salvatore, Denise e Diego si sono alternati e anche chi non aveva mai fatto questa attività, ed era timoroso, ha saputo ben presto superare la timidezza e ha riscontrato come in molte persone manchi solo il fatto di essere ben informate sui propri diritti.

Sesto San Giovanni è in campagna elettorale e in alcuni casi siamo stati identificati come “un’altra lista civica” ma, una volta chiarito l’equivoco, la gente si è fermata volentieri ad ascoltarci e ha voluto approfondire il testo della proposta di legge. Anche ieri abbiamo rilevato che c’è sempre più insofferenza verso la democrazia rappresentativa e, il solo sapere che anche i cittadini possano preporre una legge al parlamento e non solo “votare” i propri rappresentanti, ci ha permesso di diffondere il fatto che stavamo “solo” esercitanto un diritto previsto dalla Costituzione Italiana.

Da rilevare che molti firmatari hanno ringraziato il comitato per l’impegno che sta mettendo in questa campagna di raccolta firme.  Ringraziamenti che giriamo a tutti gli amici che in Italia stanno collaborando. E’ di ieri mattina una telefonata che ho ricevuto da Pantelleria che chiedeva maggiori dettagli su come attivarsi sulla propria isola.

Un ciao a tutti e un arrivederci al 5 maggio per la seconda giornata nazionale di raccolta firme (ma a Sesto S.G. certamente saremo attivi anche la settimana prossima)

2 Responses to Sesto San Giovanni – 101 firme e ……….

  1. Ottimo consiglio!

  2. Grande lavoro Dario.
    Sei un po troppo generoso a segnalarmi tra i volontari di sabato 14, visto che ho potuto dare solo un po di “sostegno morale”, ma grazie. Cercherò di dare sostegno fattivo la prossima volta!!!!! Nel frattempo sto scrivendo a un po di redazioni che spero “sensibili”, abbiamo bisogno di piu visibilità. Ciao
    Diego

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>